Aiutamici

Aiutamici Plus :: eBook ::
Aiutamici Plus
 
Guida al programma
VirtualBox 6

Guida compatibile con VirtualBox 5.2


VirtualBox
è un programma per far girare più sistemi operativi in un solo computer e di poter passare da un sistema all'altro, con copia e incolla di testi e immagini, condivisioni delle periferiche, connessione internet ecc. Con VirtualBox potete installare decine di sistemi operativi, come Windows XP, Vista, 7, 8, 10 e tutte le distribuzioni di Linux. Disponibile anche per Mac.

<Clicca qui> per scaricare VirtualBox

00
Indice Guida
 
01 - Prima di iniziare
02 - Installare VirtualBox
03 - Installare Sistema Operativo
04 - Installare Guest Additions
05 - Installare Extension Pack
06 - Impostazioni
07 - Esportazione Sistema Virtuale
08 - Importazione Sistema Virtuale
09 - Clona Sistema Virtuale


 

01 Torna all'Indice
Prima di iniziare

Alcune cose da sapere prima di installare VirtualBox:

Nella pagina download troverete due versioni di VirtualBox:

  • VirtualBox 6.0 per Windows 7/8/10 a 64 Bit - (203 Mb)

  • VirtualBox 5.2 per Windows XP/Vista/7/8/10 a 32 Bit - (108 Mb)

Questa guida è realizzata con le schermate della versione 6.0, ma è valida anche per chi installa la 5.2, le finestre sono un po' diverse ma i pulsanti da selezionare hanno lo stesso nome.


Se ho un computer a 64 Bit posso installare la versione a 32 Bit?

Certamente, ma non conviene, la versione a 64 Bit è più stabile di quella a 32 Bit, vale la pena scaricare 100 Mb in più per avere la versione migliore.


Quali Windows posso installare in virtuale?

Windows viene distribuita in due versioni OEM e RETAIL

OEM - Il termine significa “Original Equipment Manufacturer“, ovvero “produttore di apparecchiature originali”. Questa versione viene installata sui PC che troviamo nei centri commerciali, notebook compresi. Si tratta di licenze univoche, che possono essere installate su un singolo PC e si legano alla scheda madre del computer.

Questa versione non può essere installata in VirtualBox perché anche la scheda madre viene emulata ed è quindi diversa da quella del tuo computer.

RETAIL - E' la versione Windows venduta in scatola e si può installare in qualsiasi PC, permettendo in caso di necessità di essere spostata da un computer ad un altro, questo però non significa che puoi installare legalmente la stessa versione Windows contemporaneamente su più computer, ma soltanto che, una volta disinstallato Windows dal vecchio PC, quella stessa licenza potrà poi essere usata su un qualsiasi altro computer senza andare incontro ad alcun problema.

Questa versione può essere installata senza alcun problema in VirtualBox. Sia chiaro che non sto dicendo che dovete comprare una copia di Windows per usarla in virtuale, non ne varrebbe la pena.

Se non avete una versione di Windows Retail potete divertirvi a installare le ISO di tutte le distribuzioni Linux, appena mi è possibile farò una recensione sulle migliori distribuzioni Linux.

 

02 Torna all'Indice
Installare VirtualBox

Dalla pagina Download di Aiutamici, scarichiamo i due file VirtualBox e Extension Pack  
quindi lanciamo VirtualBox

Nota: L'icona verde di Extension Pack lo vedete solo dopo aver installato VirtualBox,
prima avrà l'icona bianca dei file non associati.


Nella prima finestra clicchiamo su Avanti


Clicchiamo su Avanti


Clicchiamo su Avanti


Questa finestra ci avvisa che a causa dell'installazione di alcuni driver può interrompersi la connessione a internet. 

Se state scaricando qualcosa da Internet interrompete l'installazione di VirtualBox, oppure interrompete il download in corso.


Se vogliamo proseguire clicchiamo su Si


Clicchiamo su Installa


clicchiamo su Fine

 

03 Torna all'Indice
Installare Sistema Operativo

Una volta installato VirtualBox procediamo a installare un sistema operativo al suo interno.

Lanciamo VirtualBox, comparirà la finestra Strumenti, Clicchiamo su Nuova


In questa finestra inseriamo il nome del sistema operativo che vogliamo installare, nel mio caso Windows 7, il programma riconosce il nome e si imposta automaticamente su tale sistema, se invece inseriamo un nome diverso che il programma non conosce, dobbiamo selezionare manualmente le due voci:

  • Tipo - per selezionare se si tratta di Windows, Linux o Mac

  • Versione - per selezionare di versione Windows XP, Vista, 7, 8, 10, Linux, ecc.

Una volta impostato il nome del sistema da installare, clicchiamo su Successivo


Qui bisogna impostare la memoria RAM da assegnare al sistema operativo. VirtualBox imposta la memoria RAM minima consigliata in base al sistema, possiamo aumentare la memoria spostando il cursore verso destra ma non superare la linea Verde, quella in rosso è necessaria per il sistema operativo principale.

Clicchiamo su Successivo


Qui si imposta lo spazio da dedicare al sistema operativo, lasciamo come impostato e clicchiamo su Crea


Lasciamo come impostato e clicchiamo su Successivo


Lasciamo come impostato e clicchiamo su
Successivo


Lasciamo come impostato e clicchiamo su Crea


Come vediamo nella figura è comparso un pulsante con icona di Windows 7 sotto il pulsante Strumenti. Abbiamo creato una partizione dove installare il sistema virtuale, ora procediamo ad installare il sistema operativo.

Selezioniamo il pulsante Windows 7 e clicchiamo su Impostazioni


Se il Sistema Operativo da installare è su CD/DVD
in questa finestra selezioniamo:

  • Archiviazione

  • Vuoto

  • Icona disco a destra di colore celeste

  • Lettore host 'X:' dove la X sta per la lettera dell'unità CD del vostro sistema.

  • OK (Fine)


Se il Sistema Operativo da installare è su file ISO,
in questa finestra selezioniamo:

  • Archiviazione

  • Vuoto

  • Icona disco a destra di colore celeste

  • Scegli un file di disco ottico virtuale... (vedi immagine successiva)

  • Cerchiamo il file ISO nel percorso dove lo abbiamo salvato e selezioniamolo

  • Clicchiamo su Apri (vedi immagine successiva)

  • Chicchiamo su OK (Fine)


In entrambi i casi, cliccando su OK torniamo alla finestra principale, clicchiamo su Avvia


Sia da CD/DVD che da file ISO, comparirà uno schermo nero come quello di un computer senza un sistema operativo dove abbiamo appena inserito il CD/DVD per installazione. 

Inizierà subito l'installazione
con tutte le impostazioni da fare, incluso l'inserimento del codice di attivazione (nel caso di sistemi Windows).

Cos'è un'immagine ISO?
Un file ISO, spesso chiamato anche immagine ISO, è un singolo file che rappresenta perfettamente il contenuto di un intero CD o DVD. Individuato dal formato file “.ISO”, è una tipologia di immagine disco composta da tutti i dati contenuti in ogni singolo settore del supporto di memoria ottico, inclusi i dati e i file relativi ai file di sistema del disco stesso.


Al termine dell'installazione avremmo un sistema operativo che gira su una macchina virtuale. Come potete notare la barra superiore e inferiore appartiene a VirtualBox.

Appena installato, la finestra del sistema operativo non si adegua alla risoluzione del monitor, notare gli spazi vuoti a destra e a sinistra della schermata. 

Per risolvere questo problema dobbiamo installare Guest Additions.

 

04 Torna all'Indice
Installare Guest Additions

L'installazione di Guest Additions permette di avere una grafica migliore e una risoluzione a tutto schermo.

Guest Additions deve essere installato su ogni macchina virtuale e, successivamente, dopo ogni aggiornamento di VirtualBox a una nuova versione.

Per risolvere il problema dell'adattamento alla risoluzione del monitor, andiamo nel menu in alto Dispositivi e clicchiamo su Inserisci l'immagine del CD delle Guest Additions


Sempre nel sistema virtuale, clicchiamo su Start e selezioniamo Computer


Si aprirà una cartella, clicchiamo su Unità CD (D:) VirtualBox Guest Additions


Si aprirà la cartella, clicchiamo su VBoxWindowsAdditions


Clicchiamo su Si


Clicchiamo su Next


Clicchiamo su Next


Clicchiamo su Install


Spuntiamo la casellina indicata (altrimenti ce lo chiederà più volte) e clicchiamo su Installa


Clicchiamo su Finish e riavviamo il sistema virtuale.


Dopo il riavvio torniamo su Computer, selezioniamo l'Unità CD  e clicchiamo su Espelli
Equivale a togliere il disco dal lettore CD per non farlo caricare successivamente.



Dopo il riavvio vediamo che Windows 7 in virtuale si è adattato alla finestra che ho impostato.

Ed ecco come comparirà un sistema virtuale sul vostro desktop. La finestra è ridimensionabile a piacere, si può massimizzare e anche andare a tutto schermo.


Per impostare la visione a tutto schermo, andiamo nel menu in alto Visualizza e selezioniamo Modalità schermo intero.


Comparirà una finestra, inseriamo la spunta alla casellina per non farla comparire di nuovo e clicchiamo su Commuta.


Per uscire dallo schermo intero, posizioniamo la freccia del mouse verso il basso del monitor, comparirà un menu, clicchiamo sulla penultima icona a destra con due monitor.

 

05 Torna all'Indice
Installare Extension Pack

L'Estension Pack serve per far riconoscere le periferiche USB in VirtualBox. 

Ogni versione di VirtualBox ha una versione diversa di Extension Pack, quando aggiornate VirtualBox dovete aggiornare anche l'Estension Pack.

Per installare Extension Pack apriamo VirtualBox, selezioniamo Strumenti e clicchiamo su Preferenze


clicchiamo su Estensioni e clicchiamo l'icona con il segno + indicato dalla freccia


Selezioniamo la cartella dove abbiamo salvato il file, selezioniamolo e clicchiamo su Apri


clicchiamo su Installa


Spostiamo il cursore laterale verso il basso e clicchiamo su Accetto


Attendiamo l'installazione


clicchiamo su OK


clicchiamo su OK
, installazione terminata.

 

06 Torna all'Indice
Impostazioni VirtualBox

In questa sezione vi mostrerò solo le schermate delle Impostazioni che dovremo modificare, le altre anche se sono di interesse, sono già impostate per funzionare al meglio. 

Queste impostazioni si devono fare con il sistema virtuale spento.

Selezioniamo il sistema che vogliamo configurare, in questo caso Windows 7 e clicchiamo su Impostazioni


Andiamo nella sezione Sistema - Accellerazione. Se compare un avviso di errore come quello che vediamo in basso,, togliamo la spunta alle due caselline, altrimenti non fate nulla.


In Archiviazione, che abbiamo già visto per l'installazione del sistema, selezioniamo
Lettore host 'X:' dove la X sta per la lettera dell'unità CD del vostro sistema.

Se non è impostato cosi, una volta nel sistema virtuale non potremmo utilizzare il lettore CD/DVD.


Nella scheda USB (dopo aver installato Estension Pack) selezioniamo il tipo di periferica di USB presente nel nostro sistema, quindi clicchiamo sull'icona con il segno + indicato dalla freccia (vedi immagine successiva).


Comparirà un menu, selezioniamo una alla volta, il nome della periferica USB da far riconoscere, Penne, dischi esterni, webcam o altro. Oltre al nome della periferica, nel mio caso è una Penna USB 2 della Kingstron, selezioniamo anche Generic Mass Storage

Mouse e Tastiera, anche se collegati via USB-2 e quindi presenti nel menu, non serve che li selezionate a meno che non abbiano delle funzioni speciali da far riconoscere.


In Cartelle condivise clicchiamo sull'icona con il segno + indicato dalla freccia (vedi immagine successiva).


Clicchiamo sulla freccia e selezioniamo Altro... (vedi immagine successiva).


Sul nostro sistema reale, dobbiamo creare una cartella dal nome Cartella_Condivisa o similare, purché abbia un nome che faccia capire a cosa serve. Creiamola dentro la cartella Download o sul Desktop, nel mio sistema l'ho inserita nella partizione D:\DATI

Tale cartella servirà per passare file e programmi dal sistema reale a quello virtuale e viceversa, altrimenti dovremmo utilizzare la Penna USB. La cartella condivisa e più pratica e veloce. Fra i due sistemi non è possibile spostare un file con il mouse dal desktop di uno sul desktop dell'altro.

Una volta creata la cartella da condividere, clicchiamo su Seleziona cartella (vedi immagine successiva).


Una volta impostata la cartella spuntiamo l'opzione Montaggio automatico per farla riconoscere come disco esterno all'interno del sistema virtuale, quindi clicchiamo su OK (vedi immagine successiva).


Clicchiamo su OK per il salvataggio di tutte le modifiche che abbiamo fatto. (Fine)

 

Una volta avviato il sistema virtuale, cliccando su Computer avremo:

  • Il disco C:\ locale

  • Il lettore CD/DVD

  • La penna USB con installato il menù PortableApps

  • La cartella condivisa Z:\

Tutti perfettamente riconosciuti e funzionali

 


Come potete vedete, nel sistema virtuale ho lanciato un film in DVD, non che serva per questo, ma se funziona la riproduzione di un film funzionerà per qualsiasi altra cosa.


La Cartella condivisa servirà per passare i dati fra i due sistemi.

Nel sistema virtuale non è possibile eseguire programmi direttamente dalla cartella condivisa, si devono prima spostare sul desktop e poi lanciarli. Si può invece salvare dati o scaricare programmi da internet direttamente nella cartella condivisa, che verrà vista dal sistema come un disco esterno dalla lettera Z:\.

 

07 Torna all'Indice
Esportazione Sistema Virtuale

L'esportazione di un sistema virtuale è l'equivalente di una copia di riserva del sistema fatta con Todo Backup, Se entra un virus o installiamo un programma problematico, basterà dieci minuti per tornare al sistema virtuale funzionante com'era appena fatta la copia, evitandoci cosi di doverlo reinstallare di nuovo.

La copia di un sistema virtuale va utilizzato sullo stesso computer dove sono state create, in quanto durante l'installazione vengono impostati i componenti del computer su cui viene installato e non funzionerebbe su un altro computer.

Per esportare un sistema virtuale, selezioniamo Strumenti - Esporta
 


Nella finestra che appare clicchiamo su Modalità esperta  altrimenti non potremo specificare il percorso dove salvare la copia del sistema.


In questa finestra selezioniamo prima il sistema operativo da esportare, quindi clicchiamo sull'icona cartella per scegliere il percorso dove salvare la copia di riserva. Se usate un disco esterno per le copie di riserva del sistema principale, potete salvarci anche quelle virtuali.


Nel mio caso seleziono una cartella del disco DATI, di cui faccio una copia di riserva giornaliera con il programma FBakup,

Ma non hai appena detto di usare Todo Bakup?

Todo Backup serve per fare la copia di sistema principale del disco C:\ con Windows e tutti i programmi installati. Per la copia giornaliera dei dati personali utilizzo FBackup, che copia solo i nuovi file e quelli modificati. Non dimenticate di fare la copia di riserva, almeno dei vostri dati, Windows e programmi si possono reinstallare, la copia di riserva serve solo per velocizzare il ripristino. I dati personali, se vanno persi non si potranno recuperare in alcun modo senza una copia di riserva.

Creiamo una cartella sul disco interno o esterno, inseriamo il nome da dare al file della copia, in questo esempio Windows_7_32Bit  e clicchiamo su Salva.


Clicchiamo su Esporta 


Attendiamo il termine dell'esportazione


Windows 7 virtuale a 32 Bit con installati gli aggiornamenti del Windows Update + Firefox, sul disco fisso occupa 14,3 Gb, la copia esportata pesa 4,94 Gb perché viene compressa come i file ZIP.

Per fare la copia ha impiegato 10 Minuti e non 22 com indicati nell'immagine, quella è solo indicativa.

Al termine dell'esportazione ritroveremo un file con estensione OVA con l'icona arancione di VirtualBox

 

08 Torna all'Indice
Importazione Sistema Virtuale

Nel caso il nostro sistema virtuale ha subito dei danni e deve essere ripristinato con una copia fatta in precedenza, prima di tutto rimuoviamo il sistema danneggiato, selezioniamolo con il pulsante destro del mouse e clicchiamo su Rimuovi

Qui clicchiamo su Elimina tutti i file.

Quindi selezioniamo Strumenti e clicchiamo su Importa.

Clicchiamo su Modalità esperta

 

Clicchiamo sull'icona della cartella per selezionare il percorso


Selezioniamo la copia e clicchiamo su Apri


Clicchiamo su Importa


Attendiamo l'importazione che è più veloce dell'esportazione, più o meno 3 Minuti


E come vediamo, in soli 3 minuti abbiamo ripristinato il sistema senza doverlo reinstallare daccapo, e non si risparmia solo il tempo dell'installazione del sistema, ma anche il tempo per fare gli aggiornamenti dal Windowsd Update e poi dell'installazione di tutti i programmi che utilizziamo.

 

09 Torna all'Indice
Clone Sistema Virtuale

Oltre alla copia di riserva, VirtualBox permette anche di creare un clone del sistema virtuale, una copia clone è identica a quella appena installata. Se dovesse servirci un secondo sistema virtuale, non dobbiamo perdere tempo a reinstallarlo daccapo, basta clonarlo.

Per clonare un sistema,
selezioniamolo con il pulsante destro del mouse e clicchiamo su Clona.


Comparirà questa finestra (vedi immagine successiva).


Modifico il nome della copia con uno a mio piacere e clicco su Successivo 


Clicco su Clona


Attendiamo l'operazione. Simpatica l'idea della pecorella per indicare la clonazione.


E dopo appena 5 Minuti abbiamo una copia esatta del sistema copiato.

Anche per il clone si può fare una copia di riserva come abbiamo già visto per quella di origine.


La guida termina qui, se volete approfondire vi consiglio di leggere il manuale originale di VirtualBox di 357 pagine in PDF in inglese, oppure On-Line sempre in inglese ma potete usufruire la traduzione di Google Chrome. Se utilizzate altri browser Cliccate qui

 

::. Fine Guida - VirtualBox

Aiutamici